In questo articolo desideriamo rispondere alle domande più frequenti sulle saune infrarossi

Sauna infrarossi: le risposte alle tue domande

http://www.effettovita.it/sauna-infrarossi-le-risposte-alle-tue-domande/

Stai valutando di acquistare una sauna infrarossi e stai cercando più informazioni possibili?

Ebbene in questo articolo desideriamo rispondere alle tue domande più frequenti su questo prodotto.

1) Come funziona una sauna infrarossi?

Innanzitutto è opportuno  precisare che ci sono due tipologie di saune infrarossi: quelle normali, che arrivano a 50 – 60 gradi e le Physiotherm, che sono saune a bassa temperatura, le quali arrivano massimo a 37 gradi e sudi lo stesso.

La maggior parte delle saune infrarossi normali sono di produzione cinese, e sono nate dalla logica di creare un prodotto che consumasse di meno di una sauna finlandese e che arrivasse a temperature minori.

Dal di qui ci sono aziende che le producono con i radiatori in carbonio, in ceramica oppure in quarzo magnesio ad ampio spettro.

Questi ultimi e comunque tutti i radiatori ad ampio spettro scaldano molto, e non sempre dopo un po’, ci si riesce a stare seduti davanti.
Elemento da valutare, quando si decide per l’acquisto, indipendentemente dal prezzo.

Per radiatori ad ampio spettro s’intende una tipologia di radiatore che irradia tutte e tre le tipologie dei raggi infrarossi: A, B e C.

Per quanto riguarda le cabine con i radiatori in carbonio bisogna valutare il campo elettromagnetico, che si crea, una volta accesi.

Poi ci sono le Physiotherm, che essendo nate con l’idea di essere sia un’opportunità di benessere, sia utili dal punto di vista terapeutico, sono state praticamente sviluppate in sinergia con dei medici, prendendo spunto dalla terapia waon giapponese.

Sinergia che ha portato a creare un prodotto, che rispetta la temperatura del nostro nucleo centrale, cioè del nostro cuore, polmoni, stomaco, fegato, reni e cervello, cioè quei 36,6 gradi che risultano quando ci misuriamo la febbre.

Un dettaglio molto importante, perchè in base alla temperatura in cui si trova il nostro corpo, se sopra o sotto i 37 gradi, ci sono benefici e controindicazioni differenti, che puoi leggere nell’articolo seguente:

http://www.effettovita.it/sauna-infrarossi-benefici-e-controindicazioni-tra-le-normali-e-le-physiotherm/

I radiatori della Physiotherm sono in ceramica, con all’interno la sabbia lavica e sono dotati del sensocare, cioè di quattro sensonsori che percepiscono la temperatura della tua pelle e in automatico regolano l’emissione dell’intensità dei raggi infrarossi, al fine di evitare qualsiasi danno termico alla pelle stessa.

Essendo comunque l’argomento abbastanza articolato, per chi desidera ci può chiamare al 339 6368711

2) A cosa serve una sauna infrarossi?

Per comprendere la diversità del trattamento tra le saune infrarossi normali e le Physiotherm e anche tre le saune finlandesi ed il bagno turco, nonchè i loro benefici e controindicazioni t’invitiamo a leggere questi due articoli:

http://www.effettovita.it/sauna-infrarossi-benefici-e-controindicazioni-tra-le-normali-e-le-physiotherm/

http://www.effettovita.it/bagno-turco-sauna-finlandese-o-ad-infrarossi/

3) Quanto consuma una sauna infrarossi?

I 2 modelli più economici di sauna infrarossi Physiotherm consumano 1260 watt o 1270 watt per quella a un posto e, 1930 watt oppure 1940 per quelle a 2 posti.

Più o meno quanto un phone e con la tecnologia Sensocare, i consumi sono diminuiti.

4) Quanto costa una sauna infrarossi?

Prima di tutto bisogna comprendere la differenza tra una sauna infrarossi normale e quella Physiotherm, nonchè dove vengano prodotte.

Dopo di che il prezzo dipende dal modello e dalla dimensione.

Per maggiori informazioni ci puoi chiamare al 339 6368711.

5) I raggi infrarossi sono pericolosi, provocano il cancro?

I raggi infrarossi non sono pericolosi e non hanno nulla a che vedere con i raggi ultravioletti, quindi non provocano nessun tumore alla pelle.

Importante è che i radiatori non scaldino a più di 43 ° C, in modo permanente e/o ripetutemente, la pelle.

Diventa perciò fondamentale valutare la geometria del riflettore

I 4 sensori sensocare presenti nel radiatore posteriore di una cabina Physiotherm

con cui vengono irradiati i raggi infrarossi, affinché ci sia una loro distribuzione omegenea su tutta la pelle irradiata.

Se ad esempio mi trovo dei listelli di legno davanti al radiatore, avrò delle parti della schiena che si scaldano di più rispetto alle altre. Se ci sono poi dei radiatori ad ampio spettro questo fenomeno sarà ancora più intenso.

 

In questo, le cabine Physiotherm, che hanno lo schienale ergonomico ed hanno il radiatore con i 4 sensori sensocare, coperto da brevetto, non hanno problemi a rispettare questo parametro di sicurezza e nel contempo offrire un trattamento piacevole, dove posso assorbire calore, senza avere la sensazione di scottarmi.

Tant’è che, ad esempio, in una cabina Physiotherm, posso fare anche dei trattamenti di 50 minuti, usufruendo, tra l’altro, della musicoterapia, della cromoterapia e dell’aromaterapia, di cui sono dotate tutti i modelli, senza avere alcun timore che la mia pelle possa superare i 43 °C di temperatura, mentre siamo comodamente seduti, con la schiena appoggiata allo schienale ergonomico.

Schienale, che se voglio posso anche acquistarlo imbottito, insieme all’appogiatesta, anch’esso imbotitto e regolabile, oppure valutare i modelli con le poltrone reclinabili e non.

In merito ai raggi infrarossi, inoltre, ci sono altre due precisazioni da evidenziare.

Come accennato sopra, ci sono tre tipologie di raggi infrarossi A, B, e C, anche chiamati rispettivamente corti, medi e lontani, con frequenze e lunghezze d’onda differenti.

I raggi infrarossi corti (A) sono di frequenze più elevate e lunghezze d’onda più corte rispetto ai raggi infrarossi lontani.

Per crearli c’è bisogno di una fonte di calore importante e sono portatori di più energia.

Ebbene il nostro corpo assorbe quasi totalmente i raggi infrarossi lontani (C), mentre i raggi infrarossi corti (A) e medi (B), per il 50% vengono riflessi dai pigmenti della nostra pelle.

In questo caso, quando si parla di assorbimento, si desidera sintetizzare il seguente processo: il risuono dei raggi infrarossi lontani con le nostre cellule, cioè il trasferimento di energia di queste onde elettromagnetiche alle nostre cellule, che noi codifichiamo come calore.

Un 5% della radiazione infrarossa A, inoltre, penetra fino a 4 o 5 mm di profondità nella nostra pelle, per via delle finestre biologiche per l’acqua, ed il resto rimane negli strati superiori, di cui il 75% entro i primi 0,75 mm.

Questo calore, tuttavia, non viene assorbito e la capacità di penetrazione dipende dalle componenti molecolari nonchè dall’idratazione della pelle, perciò a livello di benefici per il nostro corpo, è abbastanza irrilevante, anche se nei siti di chi tratta le saune infrarossi normali viene molto enfatizzato.

I radiatori delle cabine Physiotherm emettono per il 97% raggi infrarossi lontani (C), e per il 3% raggi infrarossi medi (B), emessi quest’ultimi solo dai radiatori posti davanti alla seduta.

Per quanto riguarda i raggi infrarossi lontani C), infine, c’è da evidenziare un ultimo aspetto.

Noi li assorbiamo completamente perchè anche noi li emettiamo, quindi sono una forma di radiazione elettromagnetica che ci è familiare.

Quando dobbiamo dissipare calore, infatti, il 90% avviene attraverso la pelle e per il 10% attraverso il tratto respiratorio.

Ebbene la dissipazione attraverso la pelle è per il 45% con l’emissione di raggi infrarossi lontani, per il 25% con il processo di convenzione e conduzione, e per il 20% con l’evaporazione dell’acqua.

Processo che negli uomini si percepisce di più, generalmente più caldi rispetto alle donne.

6) Quali sono gli effetti benefici della sauna infrarossi?

La risposta a questa domanda la trovi a questo link:

http://www.effettovita.it/sauna-infrarossi-benefici-e-controindicazioni-tra-le-normali-e-le-physiotherm/

7) Chi non può fare la sauna?

La risposta a questa domanda la trovi a questo link:

http://www.effettovita.it/sauna-infrarossi-benefici-e-controindicazioni-tra-le-normali-e-le-physiotherm/

8) È possibile trovare una sauna infrarossi a un posto oppure a due posti?

Sì, a livello di cabine Physiotherm, abbiamo diversi modelli, di dimensioni differenti ad un posto oppure a due posti e siamo in grado di consegnarle in tutta Italia, in quanto loro rivenditori ufficiali.

Per qualsiasi altra informazione siamo in via Paolo Costa, 16 a Ravenna.

Tel 339 6368711.

Alla mattina riceviamo su appuntamento, perchè trattando diversi prodotti legati alla salute delle persone, e visto che abbiamo diversi clienti, che vengono da fuori Ravenna, desideriamo garantire loro la massima attenzione e privacy.

Al pomeriggio siamo aperti dalle 15.30 alle 20, tutti i giorni, tranne la domenica.

Abbiamo la possibilità di far parcheggiare la macchina, gratuitamente, nella nostra corte interna.

Per chi lo desidera, non abbiamo problemi ad inviare via whatsapp, le testimonianze dei nostri clienti, che hanno acquistato una cabina Physiotherm, naturalmente rispettando la loro privacy.

Articolo scritto da Elena Bagnoli

Fonti:

– Schweiz Z Ganzheitsmed 2013;25:286–295

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.