Lo smartphone ed il wi-fi possono influire sulla tua salute?

http://www.effettovita.it/smartphone-e-wi-fi-possono-influire-sulla-tua-salute/

Wi-fi, cellulari, smartphone, stazioni radio, ecc.. possono influire sul tuo stato di salute?

Vediamo cosa scrivono il gruppo di Medici per i campi elettromagnetici “nelle linee guida 2016 dell’Accademia Europea per la Medicina Ambientale, per la prevenzione, la diagnosi ed il trattamento delle malattie e dei problemi sanitari legati ai campi elettromagnetici.”

Documento rivolto ai medici di base e ai loro pazienti.

“Le malattie croniche e le patologie associate a sintomi aspecifici sono in aumento. (…)

Sempre più frequentemente i medici devono confrontarsi con problemi di salute dalle cause non identificate. Gli studi, le osservazioni empiriche e quanto riferito dai pazienti indicano chiaramente interazioni tra i campi elettromagnetici e i problemi di salute. (….)

La questione dei cosiddetti effetti non termici e dei potenziali effetti a lungo termine dall’esposizione a basse dosi è stata scarsamente approfondita, prima dell’introduzione di queste tecnologie come il wi-fi, il bluetooth, gli smartphone, i telefoni cordless, antenne dei servizi radio, ecc… (…)

In principio, i sintomi dell’ipersensibilità elettromagnetica si manifestano solo occasionalmente, ma col tempo possono aumentare in frequenza e gravità.

I sintomi più comuni dell’ipersensibilità elettromagnetica includono mal di testa, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno, mancanza di energia, stanchezza e sintomi simil-influenzali. (….)

Per trattare l’ipersensibilità elettromagnetica il metodo principale di trattamento dovrebbe concetrarsi principalmente sulla prevenzione o sulla riduzione dell’esposizione ai CEM (campi elettromagnetici) ovvero ridurre o eliminare tutte le sorgenti di CEM a casa e nel posto di lavoro. (……)

Se si riduce sufficientemente un’esposizione avversa ai campi elettromagnetici, il corpo ha la possibilità di recuperare e i sintomi d’ipersensibilità elettromagnetica regrediscono o addirittura scompaiono. (…..)

Tutto quello che promuove un’omeostasi equilibrata aumenterà la resilienza della persona contro la malattia e, quindi contro gli effetti nocivi delle esposizioni ai CEM. (Es. fattore prevenzione, misure che potenzino il sistema immunitario, riduzione dello stress, sistemi di detossificazione, ecc..).

Questi sono alcuni estratti del documento che puoi leggere integralmente nel link seguente, dove in fondo, nelle ultime pagine c’è anche un test, grazie al quale puoi capire, se alcuni sintomi diffusi come la stanchezza, il mal di testa, lo stress, l’agitazione, la smemoratezza, i ronzii all’orecchio, i disturbi nel sonno possano essere correlati a un’esposizione eccessiva dei campi elettromagnetici:

https://europaem.eu/en/library/articles/123-europaem-emf-guideline-2016 

https://europaem.eu/attachments/article/123/EUROPAEM_EMF_Guideline_2016_Italiano_8_2_2018.pdf  

Sempre in questo documento, dove, come puoi vedere hanno fatto una sintesi di molte ricerche mediche, che hanno iniziato ad approfondire l’interazione tra l’uomo ed i campi elettromagnetici ci sono altri tre estratti che, a nostro avviso, sono importanti.

“(…..) In un ambiente elettromagneticamente pulito, i diabetici di tipo 1 hanno bisogno di minore insulina e quelli di tipo 2 hanno livelli di glucosio nel plasma più bassi.”

“(….) Esposizioni fetali (in utero) e nella prima infanzia a radiazioni di cellulari e generalmente a tecnologie wireless possono essere un fattore di rischio per iperattività, disturbi dell’apprendimento e problemi di comportamento a scuola.”

“(….) Smartphone, tablet, ecc.. portano a un disallineamento circadiano, attraverso la soppressione della melatonina, che è associato con un aumento del rischio di disturbi del sonno, l’obesità, il diabete mellito, depressione, ischemia cardiaca, infarto.

Ebbene, se da un lato le nuove tecnologie come lo smartphone o il wi-fi sono molto utili, dall’altro, con il passare del tempo, possono creare problemi di elettrosensibilità, ed il paragone con il glutine viene spontaneo.

Chi conosceva, fino a qualche anno fa, il significato e la funzionalità del glutine?

Sicuramente i medici, gli agronomi, i farmacisti, i chimici, ecc….,ma non di certo il grande pubblico.

Ora, invece, per via della crescita di persone, che sono diventate sensibili o allergiche a questo elemento, ci sono moltissimi prodotti, che ne indicano l’assenza.

Naturalmente l’ideale sarebbe riuscire a poter convivere con le nuove tecnologie, di poterle continuare ad utilizzare senza diventare elettrosensibili, stressati, agitati, con sonno irregolare, stanchi, con il mal di testa, ecc….

Ideale che grazie ai dispositivi contenenti la Tecnologia CMO è diventato realtà.

Sì hai letto bene, esistono già.

Sono già in commercio e noi ne abbiamo già venduti un diverso numero.

E sono in grado di proteggerti dalle onde elettromagnetiche dei cellulari e del wi-fi, mentre li stai utilizzando.

Per quale ragione abbiamo scelto i dispositivi con la Tecnologia CMO? Sono gli unici?

Di prodotti, che armonizzano l’ambiente oppure che ti cercano di proteggere dalle radiazioni degli smartphone, ce ne sono diversi.

Dalla pietra shungite, alle cover e a diverse tipologie di dischetti.

Dunque perchè allora abbiamo scelto i prodotti con la Tecnologia CMO?

Perchè sono gli unici che ti indicano su quali frequenze agiscono, cioè da che cosa sono in grado di proteggerti, che non è il tutto, e che non è una generica armonizzazione dell’ambiente o del tuo organismo.

Elementi, ad esempio, che per la shungite non si conoscono, perchè non sono stati fatti studi in merito.

I prodotti con la tecnologia CMO, inoltre, funzionano secondo il principio della biorisonanza, perciò:

  • non danneggiano assolutamente, a livello elettronico, i cellulari, i computer, i telefoni senza filo, gli ipad, ecc…..;
  • non creano nessuna barriera, con il rischio di consumare maggiormente la batteria del cellulare;
  • sono stati progettati dopo dieci anni di ricerche scientifiche in diversi laboratori ed università, tra cui anche studi effettuati da terzi, perciò indipendenti;
  • nei risultati riportati tra chi produce la tecnologia CMO e molti altri studi, tra cui anche il documento che abbiamo inserito all’inizio dell’articolo, c’è assonanza su diversi effetti biologici innescati dai campi elettromagnetici,  tra cui l’azzeramento della produzione di melatonina oppure l’aumento dello stress ossidativo.

Altro elemento che, tra l’altro, ci teniamo a ricordare, è che, a noi, vendere un prodotto o un altro non cambia nulla.

Siamo noi che selezioniamo l’azienda in base alle qualità del prodotto, al suo prezzo e alle ricerche scientifiche effettuate.

In merito alle ricerche scientifiche effettuate, di seguito quelle per la Tecnologia CMO:

https://www.stresscleaner.eu/wp-content/uploads/2018/11/A4-CMO-bioproofs-depliant-1.pdf

Importante, inoltre, è sempre tenere presente che esistono onde elettromagnetiche che ci fanno bene e quelle che ci fanno male. Su questo aspetto non bisogna assolutamente generalizzare.

E noi trattando la magnetoterapia normale, quella evoluta come la Tecnologia Bemer e le Saune Infrarossi Physiotherm, abbiamo avuto modo di studiare, su fonti diverse, come interagiscono le onde elettromagnetiche sul corpo umano, le quali dipendono dalla modalità d’irradiazione, dall’intensità e dalle loro frequenze.

Per quale motivo abbiamo deciso d’iniziare a proporre anche i prodotti con la Tecnologia CMO?

Perchè rientrano nel nostro fucus di negozio eziologico, unico in Italia nella sua tipologia, cioè di centro specializzato, che propone dispositivi capaci di contrastare la causa di numerose patologie nonchè ottimi strumenti di prevenzione.

(Se le farmacie, l’erboristerie o le sanitarie propongono prodotti prevalentemente sintomatologici noi proponiamo prodotti eziologici.)

Prodotti in grado di agire, in maniera naturale, su tutto il corpo, stimolando due dei 4 pilastri di funzionamento del corpo umano, l’acqua e la microcircolazione.

Gli altri due sono l’alimentazione (per il quale stiamo studiando) e l’ossigeno.

In merito alle onde elettromagnetiche, possiamo dire, che siano un pilastro di funzionamento meno tangibile, rispetto ai 4 sopraelencati, tuttavia di uguale importanza, tant’è che senza il sole non potremmo vivere, ed anch’esse agiscono su tutto il corpo.

A chi possono essere utili i dispositivi con la Tecnologia CMO? A chi:

  • usa uno smartphone;
  • usa uno smartphone e lo fa utilizzare anche ai bambini;
  • naviga in internet attraverso il wi-fi, a casa o al lavoro;
  • abita vicino a stazioni radio per i telefonini o per il wi-fi;
  • è titolare di un’azienda dove si naviga in internet con il wi-fi.

Orbene se rientri in queste categorie e desideri iniziare a proteggerti dalle onde elettromagnetiche ti aspettiamo in via Paolo Costa, 16 a Ravenna.

Tel. 339 63.68.711 – www.effettovita.it

(Abbiamo la possibilità di far parcheggiare la macchina nella corte interna)

Siamo aperti tutti i pomeriggi, dalle 15.30 alle 20, tranne la domenica.

Alla mattina riceviamo su appuntamento, perchè trattando diversi prodotti legati alla salute delle persone, ed avendo diversi clienti che vengono da fuori Ravenna, desideriamo garantire loro la massima privacy.

(Nel mese di dicembre, siamo aperti anche l’8 e le domeniche successive fino al 24)

Articolo di Elena Bagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.